PROGRAMMA

WELCOME

Scarica il programma del Malnisio Science Festival 2021 in PDF (2MB)

3 Dicembre

ore 20:30

Siamo lieti di accogliervi alla quarta edizione di
MALNISIO SCIENCE FESTIVAL
Partiamo con il botto!
Saluti alle autorità da parte degli organizzatori, Andrea Paroni e Eleonora Gobbato
per il Comune di Montereale Valcellina

CONTAMINAZIONE

ore 21:15

Uno spettacolo in cui musica, luci e architettura si fonderanno in un’atmosfera onirica, dai tratti futuristici.
Sulle note fluttuanti e i ritmi groovy dei BowLand e tra le turbine “Francis” Riva-Monneret della Centrale, a prendere vita sarà una danza di luci e attori in costume.
BowLand è un progetto musicale nato a Firenze da tre amici cresciuti a Teheran:
Lei Low, Pejman Fa e Saeed Aman. Nel 2018 sconvolgono e rapiscono il pubblico Italiano arrivando in finale a X Factor. Il loro primo album è Floating Trip.
Evento a numero chiuso e su invito. Massimo 100 persone

4 Dicembre

A causa delle restrizioni COVID è necessario prenotare il proprio posto per ciascuna conferenza sulla piattaforma EventBrite. I posti saranno prenotabili anche in loco i giorni dell’evento fino ad esaurimento disponibilità.

LARAMED

Sara Cisternino

Il progetto LARAMED presso i Laboratori Nazionali di Legnaro dell’INFN si occupa della produzione di radionuclidi innovativi per nuovi radiofarmaci.
In un radiofarmaco, i radionuclidi vengono legati a particolari molecole, selezionate per raggiungere cellule da studiare o da curare, come nel caso di quelle tumorali.
Sara Cisternino collabora alla prima fase del progetto: studiare i “bersagli” appropriati per ciascun radioisotopo, in modo da renderne più efficiente la produzione e garantire un’elevata purezza del prodotto finale.

Stefano Marcellini

Tre storie di scoperte scientifiche degli ultimi anni. Ma si sa che le storie veramente appassionanti hanno sempre un cattivo, e in queste storie il cattivo è qualcosa che se si dovesse manifestare, non potremmo proprio sconfiggere.
Tre storie poco note che raccontano l’ingegno di noi umani e la nostra inconsapevole precarietà come tali.

Ruggero Rollini

19 gennaio 2021. In Senato si discute la fiducia al governo Conte II. Ad un certo punto prende la parola il Sen. Cioffi e declama un sentitissimo discorso sul ciclo del carbonio. Ecologia del delirio è un’analisi del testo dal punto di vista scientifico. C’è tanto da imparare (e altrettanto da dimenticare) di quel bell’intervento.

 

Denis Mior

È possibile rappresentare spazi e ambienti che non esistono più, ma che ci lasciano tracce e ricordi nel presente? Si può risalire alle sembianze originali di edifici distrutti da secoli oppure ricostruire il volto di una statua a partire da pochi resti? Nell’incontro, Denis Mior risponderà a queste domande e a molte altre ancora, svelando alcune delle tecniche e degli strumenti con cui l’archeologia digitale moderna ricostruisce il passato nel presente. Un viaggio tra la scienza e la fantasia.

In collaborazione con Lercio, Rosaria Greco e Vittorio Lattanzi

Può la satira aiutare ad orientarsi tra informazione e disinformazione, specie nell’attuale pandemia? Sì. Se la capisci…

Paolo Alessandrini

Basata sul suo saggio Bestiario Matematico, questa conferenza spettacolo intende offrire un assaggio dei concetti matematici che, nel corso della storia, sono apparsi strani, sorprendenti, illogici o spaventosi.La matematica moderna è piena di simili creature: lo zero, i numeri negativi, i grandi numeri, l’infinito, i numeri immaginari, le creature che popolano le geometrie non euclidee, altri esseri geometrici “assurdi” cari all’artista olandese M. C. Escher, gli organismi che vivono nel “Game of Life” di John Conway e alcune colossali strutture algebriche scoperte nel Novecento come il “Gruppo Mostro”.

Serena Giacomin & Luca Perri

Il riscaldamento globale esiste? Il clima sta realmente cambiando? Se si cerca una risposta a queste domande navigando sul web, leggendo i giornali o guardando la televisione si incontrano una miriade di notizie false, distorte o senza alcun fondamento scientifico. Non è sempre facile, però, riconoscere queste falsità, anche perché molte di esse hanno radici profonde nella nostra cultura – sotto forma di credenze popolari – o addirittura nella nostra mente. Chi diffonde queste fake news e perché? Ma, soprattutto, siamo davvero sicuri di saper riconoscere un’informazione vera da una falsa? Un incontro in compagnia della meteorologa e climatologa Serena Giacomin e dell’astrofisico e divulgatore scientifico Luca Perri per discutere della sfida climatica che ci attende e del perché per affrontarla al meglio sia importante agire prima di tutto sulla nostra mente.
A causa delle restrizioni COVID è necessario prenotare il proprio posto per ciascuna conferenza sulla piattaforma EventBrite. I posti saranno prenotabili anche in loco i giorni dell’evento fino ad esaurimento disponibilità.